Sud Eventi

+39 3385654714

Castellabate Costa Cilento

Castellabate....La Perla del Cilento .Il nome di Castrum Abbatis - Castello dell’Abate - è legato alla costruzione del castello, iniziata dall’abate Costabile Gentilcore nel 1123
Il centro storico di Castellabate, compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, è riconosciuto dall’Unesco “Patrimonio dell’umanità” nell’ambito del programma Man and Biosphere. Partiamo da questo dato - che riconosce il profondo valore di questo “Paesaggio culturale” ricco di memorie e di beni artistici e naturali - per andare alla scoperta del borgo, il quale conserva ancora la struttura urbana medievale.Castellabate riceve la "bandiera blu d'Europa" ormai dal 1999, e con essa anche le Vele di Legambiente.
Santa Maria (à Marina in dialetto cilentano) è la frazione più popolosa di Castellabate (4000 abitanti circa), nonché la sua sede comunale, che si estende sulla costa tirrenica da Lago alla spiaggia del Pozzillo, comprendendo anche la valle di Sant'Andrea. Nel 1767 si hanno le prime notizie su questo villaggio di pescatori, quando il feudo passò dal marchese di Castellabate Parise Granito al figlio Angelo. Il borgo marinaro si è sviluppato poi intorno al suo centro storico, da cui prendeva anche il nome di "Isca delle Chitarre". La località era conosciuta anche come "Castellabate marina" o "Castellabate Inferiore". Nel centro storico, a via Pagliarola, dove si trovano edifici storici, il vecchio forno e la cappella della Confraternita dei Frati Minori, si svolgevano le attività commerciali che riguardavano le merci (paglia e farina) sbarcate dal porticciolo "u Travierso" o "delle Gatte". Nei pressi si trova il Santuario a tre navate di Santa Maria a Mare ricostruito nel 1836. Di questa struttura religiosa (denominata Santa Maria "presso il lido del mare"), si ha notizia già nel 1102, quindi risulta antecedente all'insediamento abitativo della frazione e se pur con notevoli trasformazioni è sita nel medesimo posto dove fu edificata inizialmente[91]. Il centro abitato si estende fra due piazze (piazza Matarazzo e piazza Lucia, sede della casa comunale) attraversate dal corso pedonale Andrea Matarazzo, il salotto dello shopping. Lungo il quale si incontra villa Matarazzo (la sede del Museo del Mare), fino ad arrivare all'estremità inferiore dove si trova la Marina Piccola, la spiaggia incastonata nel lungomare Perrotti lunga poco più di 200 metri. Dà il nome al lungomare il palazzo Perrotti che ingloba torre Pagliarola, una torre di avvistamento del XVI secolo che faceva parte del sistema difensivo costiero. Alle spalle di questà si trova il giardino del settecentesco palazzo Belmonte e la spiaggia sabbiosa del Pozzillo che si estende per poco più di un chilometro fino a San Marco. Il paese comprende altre tre lungomari (De Simone, Pepi e Bracale) di circa 1,5 km, dove marine di massi e scogli sono intervallate da spiaggette sabbiose formatosi nelle rientranze della costa. Santa Maria è una località turistica balneare, con una buona ricettiva, specialmente nel periodo estivo. Il turismo rappresenta quindi la maggiore fonte di reddito per la sua popolazione, nonché la principale attività della frazione marina di Castellabate.Castellabate, situata tra Paestum, antica e famosissima città della Magna Grecia, e Velia,Acropoli del 540 a.c., è uno dei più impor tanti centri balneari della Campania, un ambiente unico e di rara bellezza. Sorge nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, oasi protetta dall’Unesco quale par te delle Riserve della Biosfera del Programma MAB (Man and Biosphere) ed inoltre con la sua baia è stato Bandiera Blu d’Europa 2011 e 3 Vele di Lega Ambiente. Castellabate è inoltre inserita nella lista de I Borghi più Belli d’Italia. Terra carsica ricca di grotte e sentieri, luogo incontaminato, ricco di fauna, quali l’Aquila reale e la Lepre appenninica, e di flora, con più 1.800 specie vegetali, tra cui la Primula di Palinuro, è il luogo ideale per una vacanza all’insegna della scoperta della natura e anche all’insegna dello sport. Nei dintorni si trova inoltre la Certosa di San Lorenzo, conosciuta anche come Certosa di Padula, la più grande certosa in Italia, nonché tra le più famose, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Nel suggestivo contesto del Parco Nazionale del Cilento c’è il soggiorno, splendida casa colonica, completamente ristrutturata, immersa nel verde, con ampi spazi e splendidi giardini per una vacanza rilassante a contatto con un ambiente di straordinaria bellezza, all’interno del soggiorno ci sono ampi spazi verdi e campi da tennis, basket, calcetto, pallavolo, un’ampia piscina e una spiaggia privata, raggiungibile percorrendo un breve sentiero circondato da una rigogliosa macchia mediterranea.

Tornei Calcio

Segui i prossimi eventi

Dettagli

Tornei Basket

Segui i prossimi eventi

Dettagli

Tornei Pallavolo

Segui i prossimi eventi

Dettagli

2° Befana in Costa di Sorrento... Volley Sport Festival
2°Befana in Costa di Sorrento.. Volley

5-6-7 Gennaio 2018 / Volley Giovanile / Costa di Sorrento
Tre giorni all’insegna dello sport, del divertimento e dello spettacolo tra le perle della Costiera Sorrentina...

Continua »

Newsletter

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Testimonials

Alessandro Cicconi

Ho portato la mia società al torneo Costa di Amalfi di giugno 2014. L'organizzazione è piaciuta tantissimo sia alla società che alle famiglie. Grazie Sudeventi!

Leggi le opinioni dei nostri clienti
Associazione Culturale Sud Eventi
Sede operativa: Corso Italia - 80063 Piano di Sorrento
C.F. 9006164063
Tel.: +39 3385654714
Powered by Mosajco CMS
Mosajco